Maria Cristina Madau

Download Maria Cristina Madau CV 2015 English Version

Maria Cristina Madau nata a Cagliari, dove frequenta il Liceo Artistico, dal 1977 si dedica agli studi di danza, teatro gestuale e teatro d’avanguardia. Dal 1983, per approfondire la sua formazione, si trasferisce a Parigi dove studia alla scuola di danza contemporanea R.I.D.C e partecipa al laboratorio di ricerca corporea del Maestro Etienne Decroux. Nel 1987 si trasferisce a Milano dove si diploma all’Accademia di Belle Arti di Brera. Durante gli studi all’Accademia di Belle Arti lavora come attrice-danzatrice in diverse produzioni al Teatro alla Scala di Milano. Questa esperienza le permette d’incontrare registi e compositori prestigiosi come Stokhausen, Manzoni, Robert Wilson, Luca Ronconi e Jerome Savary. Ritorna a Parigi e inizia a lavorare come assistente alla regia di Jérome Savary e di Yoshi Oida.  Collabora alla regia per i movimenti scenici e le coreografie con Benno Besson, Henning Brockhaus, Yoshi Oida, Ezio Toffolutti, Jerome Savary, per i più prestigiosi teatri lirici internazionali. Elabora nel frattempo una sua ricerca teatrale. Nelle sue ultime creazioni sperimenta uno stile arborescente che si sviluppa su piani comunicativi e formali diversi un cammino stilistico che spazia dal corpo, alla parola, alla pittura e alle arti visive.

Nel corso della sua attività artistica firma regie di teatro contemporaneo, opere liriche, dirige diversi progetti interdisciplinari e partecipa a numerose collettive con video-installazioni e performance.
Direttrice artistica dell’associazione culturale T.ART presenta nel 2014 il progetto della personale NEROCENERE  dell’artista  Jean-Marie Barotte a cura di Chiara Gatti alla Fondazione Stelline di Milano con il patrocinio dell’Institut français Milano.

2016 costituisce a Parigi la società 21 Project Room  di cui cura la direzione atistica. 21PRP è uno spazio di progettazione, un laboratorio di idee e di creazione, attraverso una programmazione polimorfica, promuove l’arte e la creazione contemporanea, attiva produzioni internazionali e ha come obbiettivo di favorire scambi interculturali e interdisciplinari nel quale le identità e le differenze s’incontrano attraverso l’integrazione di diversi approcci, artistici, innovativi, scientifici ed economici.

2015, Regia e direzione artistica  Oltre la scena un’Ultima Cena Galleria dell’Institut français, T.ART in collaborazione  con Institut français Milano, Fondazione Stelline, Politecnico di Milano, Dipartimento di Design, CNRS Paris – Koinetwork Geie Paris, in occasione di EXPO 2015.

2015 regia Il Cinghiale di Candance Chong Mui-ngam produzione OUTIS Centro di Drammaturgia Contemporanea al Piccolo Teatro di Milano.

2014, direzione artistica dell’esposizione NEROCENERE, dell’artista italo-francese Jean-Marie Barotte alla Fondazione Stelline di Milano, T.ART in collaborazione con la Fondazione Stelline e l’Institut francais di Milano -  Gennaio/marzo 2014.

2013 – Nabucco, ripresa della regia del Nabucco di G. Verdi, regia di Yoshi Oida, Teatro Comunale di Bologna.

2012 – Isadora, di Philippe Honoré regia e videoinstallazione. Produzione Alambic Paris e T.ART. Presentato al Teatro del Palais de Béhague dell’Istituto Culturale della Romanie a Parigi.

2011 – La Terre en Soi – Ideazione e concept per la creazione di un progetto europeo di residenze per artisti, esposizioni incontri artistici, filosofici e scientifici. Preparazione e ricerca dei partner europei ed internazionali.

2010 – Verso Gairo medio metraggio girato in Sardegna, prodotto dall’association T.ART, l’association Origamundi e la società Zon Video di Cagliari e con il sostegno della Régione Sardegna e la Fondazione Banco di Sardegna.

2008 – Il torneo della discordia, spettacolo poliart con testi, musiche e opere visive contemporanee, alla Rotonda di via Besana a Milano per il Festival La giostra dell’Apocalisse, organizzato da OUTIS Centro Nazionale di drammaturgia Contemporanea, promosso dal Comune di Milano.

2007 – C’ero anch’io, testo di M.C. Madau, versi di Paul Celan, installazione, azione scenica, in occasione della presentazione del percorso d’arte contemporanea I Colori dell’estasi, al Centro Comunale d’Arte e Cultura Exmà di Cagliari, marzo 2007 ; e al Festival La Fabbrica dell’Uomo,Identità e Passioni, Superstudio Più, a Milano.

2005 - regia e tele dipinte della Salomé di Oscar Wilde a L’Onde  Théâtre de Vélizy Villacoublay Parigi .

2004 - regia e installazione di Algeri la bianca di Kebir Ammi per la compagnia Origamundi di Cagliari.

2003Cosi fan tutte di W.A. Mozart, L’Onde Théâtre de Vélizy Villacoublay Paris.

2002 – Direzione artistica del  Carnevale di Strada della Città di Milano.
Prodotto dalla società Sogecom diretta da Ruggero Dimiccoli finanziato dal Comune di Milano

2001Carmen di Bizet all’Opéra du Rhin de Strasbourg, Direzione d’Orchestra Jan LATHAM-KOENIG, giugno 2001

2000 - Basuccu, testo ispirato a delle favole sarde di Sergio Atzeni, per la compagnia Origamundi di Cagliari – settembre 1999/ 2000

1999 -  The n°11 bus di Peter Maxwell Davies a L’Atelier du Rhin di Colmar, per Le Jeunes Voix du Rhin dell’Opéra National du Rhin, Colmar Strasbourg, Mulhouse 1999.

1999 - collaborazione artistica per il Festino di Santa Rosalia a Palermo con la Regia di Jerome Savary. Prodotto e finanziato dal Comune di Palermo

1997 – regia e installazione di D’amour fouadattamento dei grandi personaggi femminili della tragedia greca tra prosa e lirica, per il Teatro di Verdura Milano , produzione Thesaurus.

1995/97 regia e installazione di All’alba mangiammo il maiale di Rocco D’Onghia; Figlio dell’uomo a Corcovado di Paolo Valesio per il Festival Etico-estetico a Nocera.

1996- L’errante – performance realizzata alla Cripta di San Domenico di Cagliari in occasione di una manifestazione d’arte, musica e teatro. Prodotta dall’associazione Teatro Corpo Scena finanziata dalla Regione Sardegna

Nei rapporti tra teatro e contesti disagiati, sono significative l’esperienze svolte dal 1993 al 1999 in collaborazione con i servizi sociali Comuni e Centri di riabilitazione, Istituti Penali Minorili a Cagliari, Milano e Parigi.
1993 – direzione artistica del progetto di atelier di teatro, drammaturgia, musica e arti plastiche che giunge alla realizzazione del film documentario realizzato con i minori dellIstituto Penale Minorile di Quartucciu a Cagliari, diffuso dalla televisione privata Videolina. Finanziato dalla Regione Sardegna con la partecipazione di Videolina .
1994 –direzione artistica del progetto di atelier di teatro, drammaturgia, musica e arti plastiche che giunge alla realizzazione dello spettacolo l’Inferno di cui è anche autrice con con gli ospiti dell’Istituto Penale Minorile Beccaria di Milano, prodotto dall’associazione Thesaurus finanziato dal Comune di Milano – UFFICIO PROGETTO CITTA SANE
1995 – direzione artistica del progetto Paradiso, del progetto di atelier di teatro, drammaturgia, musica e arti plastiche con la collaborazione del drammaturgo Rocco D’Onghia. Il progetto si conclude con lo spettacolo Respiri nel cielo con la partecipazione di ragazzi dell’area del disagio minorile, tzigani e attori al Piccolo Teatro di Milano. Il progetto è stato finanziato da Comune di Milano UFFICIO PROGETTO CITTA SANE.
Dal 1997 al 1999, dirige un atelier di teatro e scrittura drammaturgica con i pazienti del Centre de Jour de l’Hôpital Psychiatrique Saint-Anne à Paris.
Nel 2005 conduce un atelier con un gruppo di ospiti del centro per handicappati di Chateau Thierry.

Fra i diversi atelier di teatro
Dirige le formazioni teatrali professionali AFDAS a Parigi: ‘Etude sur Le Nozze di Figaro’ stage di formazione per cantanti lirici 2000. ‘Etude sur Cosi’ fan tutte’ stage di formazione per cantanti lirici, novembre 2002.

Stage di formazione per l’Università IUAV di Venezia – sezione spettacolo, Dicembre 2002.

Collabora per i movimenti scenici e le coreografie con i registi :

Benno Besson, Henning Brockhaus, Yoshi Oida, Jérome Savary, Ezio Toffolutti.

Traviata gi G. Verdi , regia di H. Brokhaus, al  NCPA National Centre for the Performing Arts  Beijing, Pechino 2011

Turandot di G. Puccini, regia di H. Brokhaus, Opera di Roma, 2006 e 2007. New National Theatre, Tokyo 2008.

Nabucco di G. Verdi, regia di Yoshi Oida, Teatro Comunale di Bologna 2006, O R W di  Liège, 2007.

L’amour des trois oranges di Prokofiev, regia di Benno Besson e Ezio Toffolutti, Teatro Malibran per la Fenice, Venezia 2001.

Macbeth di Verdi regia di Henning Brockhaus per l’Opera Foundation di Tokyo, 2001, Fondazione PergolesiSpontini di Jesi, 2013.

Traviata di Verdi regia di Henning Brockhaus per il Teatro Lirico di Cagliari, 2000.

La Mascotte di Audran, regia di Jérôme Savary, Opéra de Montpellier, 1998 et al Théâtre du Capitole a Toulouse, 1999, Opèra Comique Paris 2001.

Don Giovanni de W.A. Mozart, regia di Ezio Toffolutti al Nationale Reisopera de Enschede a Utrecht en Hollande

Barbiere di Siviglia di Rossini regia di Jérôme Savary per il Festival de Strasbourg, 1997 e all’Opéra du Rhin.1998

Cenerentola di Rossini, regia di Jérôme Savary al Grand Théâtre de Genève, 1996 Opéra Garnier Paris 1997.

Realizza i mediometraggi e video

Isadora homage con le musiche di Alexander Balanescu per la video installazione. presentata al Teatro del Palais de Béhague dell’Istituto Culturale della Romanie a Parigi. 2012.

Mater-matrice La giostra dell’Apocalisse La rotonda della Besana Milano. Catalogo Silvana Editoriale. 2008

L’uomo qualunque e J’y étais, diffusi in occasione dell’esposizione contemporanea I Colori dell’estasi, al Centro Comunale d’Arte e Cultura Exmà di Cagliari, marzo 2007 ; al Festival La Fabbrica dell’Uomo, Superstudio Più, a Milano. ArtePlasticaInForma rassegna video, Camera di Commercio I.A.A. Pordenone, 10.2! Dieci.due! international research contemporary art, Milano 2007.

Meditazioni erotiche, I Colori dell’estasi III, al Centro di sperimentazioni delle arti contemporanee ThQU BRENTART Brenta Varese. Catalogo Silvana Editoriale. collettiva ‘L’altro luogo‘ castello Borromeo Corneliano Bertario 10.2! Dieci.due! international research contemporary art ,2007.

All’inizio della sua ricerca artistica calandosi nelle realtà più disagiate realizza un film documentario Babel Babel con gli ospiti dell’Istituto Penale Minorile di Cagliari. Prodotto e diffuso dalla televisione privata sarda Videolina, Cagliari 1993.


Espone:

Inizia la sua attività performativa fin dal periodo del liceo, continua nel periodo dell’Accademia di Brera, che poi l’accompagnerà in diversi momenti della sua ricerca

2015, performance e video-ritratti Oltre la scena un’Ultima Cena Galleria dell’Institut français, T.ART in collaborazione  con Institut français Milano, Fondazione Stelline, Politecnico di Milano, Dipartimento di Design, CNRS Paris – Koinetwork Geie Paris, in occasione di EXPO 2015.

2008, giugno, installazione video, per la mostra La giostra della Apocalisse a cura di Lorella Giudici, Rotonda di via Besana a Milano per il Festival La giostra dell’Apocalisse, organizzato da OUTIS Centro Nazionale di drammaturgia Contemporanea, promosso dal Comune di Milano. Catalogo Silvana Editoriale.

2007 maggio, espone e cura la direzione artistica del percorso d’arte contemporanea I Colori dell’estasi III, al Centro di sperimentazioni delle arti contemporanee ThQU BRENTART Brenta Varese. Catalogo Silvana Editoriale.

2007, 2 giugno, collettiva Museo Malandra, arteluogovespolate contemporanea, Vespolate Novara, 10.2! Dieci.due! international research contemporary art.

2007, 15  giugno, ArtePlasticaInForma rassegna video, Camera di Commercio I.A.A. Pordenone, 10.2! Dieci.due! international research contemporary art.

2007 giugno, installazione video e performance, Festival La Fabbrica dell’Uomo, Identità e Passioni, Superstudio Più, Milano.

2007 febbraio, installazione video e performance. Direzione artistica del percorso d’arte contemporanea I Colori dell’estasi, al Centro Comunale d’Arte e Cultura Exmà di Cagliari. Catalogo Silvana Editoriale.

2006, Novembre, colletiva Migraidentità, sezione video arte, Vespolate (No) 10.2! Dieci.due! international research contemporary art

2006, Giugno, installazione, performance e video, collettiva ‘L’altro luogo‘ castello Borromeo Corneliano Bertario 10.2! Dieci.due! international research contemporary art

2006 alla galleria La Bacheca di Cagliari: ‘I deserti dell’anima’, opere su tela e su carta.

Febbraio, progetto plastico ‘I colori dell’estasi’ Fabbrica Arte -  Chiostro di Voltorre, Varese.